Direzione regionale Campania

Inaugurazione Centro Integrato della Formazione

Napoli, 29/06/2006

Il 29 giugno si è tenuta l'inaugurazione del Centro Integrato della Formazione della Direzione Regionale della Campania. Gli interventi degli illustri ospiti hanno avuto, come fattor comune, quello della necessità dell'integrazione dei saperi e delle esperienze che ogni specifica istituzione può apportare alla Pubblica Amministrazione e, quindi, all'interesse generale.

All'apertura della cerimonia, dopo i saluti di rito diretti agli ospiti, il Direttore Regionale Filippo Orlandi si è soffermato sull'importanza di una struttura come il Centro Integrato della Formazione, progetto che nasce dalla volontà di accrescere la formazione del personale dell'Agenzia; raccordare le strutture regionali a quelle locali distribuite sul territorio; coniugare la massima utilizzazione degli spazi interni agli uffici finanziari alle esigenze di efficienza dei servizi che l'Agenzia eroga.

Di qui l'opportunità di utilizzare appieno le sedici sale presenti sul territorio regionale nei diversi uffici, migliorarne l'efficienza per destinarle alla formazione, sia al personale dell'Agenzia, sia a soggetti esterni. Un vero e proprio circuito all'interno del quale le aule presenti nell'edificio della Direzione Regionale costituiscono a loro volta un micro-circuito denominato "Torre della Formazione" per la loro allocazione negli emicicli interni al palazzo degli Uffici finanziari.

I nomi delle Aule sono stati scelti lasciando ai colleghi degli uffici il compito di proporre l'intestazione. In quattro casi, Avellino, Caserta, Salerno e Eboli, le sale sono state dedicate alla memoria di colleghi o di loro congiunti scomparsi prematuramente.

Per conferire alle risorse impiegate un "valore aggiunto" ed esaltare la funzionalità di tali strutture queste sono state "messe a sistema", creando tra di loro un collegamento tecnologico ed informatico e un coordinamento organizzativo. Si è resa pertanto opportuna la redazione di un regolamento che descrive gli impianti, ne disciplina l'uso e individua il personale tecnico e amministrativo che, anche in sede locale, ne cura la gestione.

La portata dello sforzo organizzativo è rappresentata dai tre documenti in cui si è concretizzata la realizzazione del progetto: il provvedimento costitutivo, il regolamento e la presentazione. Le linee guida a cui il Centro Integrato della Formazione è stato improntato, sono state, oltre che la economicità dei costi e il potenziamento delle componenti di base, l'uso sapiente degli spazi in funzione dell'organizzazione, la formazione del personale per garantire servizi efficienti ai contribuenti, l'impiego delle potenzialità offerte dalla tecnologia. Accanto alla modernizzazione delle strutture la Direzione Regionale si è mossa anche per dar vita, con le Università partenopee, a protocolli d'intesa diretti ad una partecipazione sempre più alta alle attività formative dell'Agenzia.

Il Centro Integrato della Formazione si propone di essere, all'interno dell'organizzazione, uno dei poli formativi dell'Agenzia delle Entrate e all'esterno, punto di riferimento per Istituzioni pubbliche e soggetti privati che intendono organizzare eventi, manifestazioni e iniziative formative.

Il Rettore dell'Università Parthenope, Gennaro Ferrara , ha sottolineato l'importanza della partnership tra mondo del lavoro, Università e Istituzioni pubbliche con la finalità ultima di una rete di saperi e best practices comuni. L'innovazione tecnologica nella P.A. oggi è acquisita e divenuta innovazione organizzativa. Si avverte una forte esigenza di aggiornamento professionale, dovuta anche ai continui e necessari provvedimenti normativi.

Il dott. Vincenzo Tarroux , Direttore Regionale Aggiunto Campania, ha sottolineato l'importanza del Progetto, auspicando che il Centro Integrato della Formazione possa svilupparsi sia all'interno dell'Agenzia che all'esterno, tra le Istituzioni e gli operatori del settore, nel contesto regionale.

Hanno portato i propri saluti il Procuratore Capo della Repubblica dott. Giandomenico Lepore e il Procuratore Regionale della Corte dei Conti, dott. Arturo Martucci di Scarfizzi , che hanno espresso un forte apprezzamento per il cambiamento strutturale degli Uffici e la svolta avvenuta negli anni dell'Amministrazione Finanziaria in Campania.

Il prof. Manlio Ingrosso , ordinario di diritto tributario presso la SUN , nel suo intervento ha sottolineato la tradizionale e consolidata collaborazione con l'Agenzia in Campania, sinergia che è testimoniata dalla realizzazione del Master in diritto tributario internazionale a cui hanno preso parte, sia come docenti che come discenti, dirigenti e funzionari delle Entrate. Il Master si è concluso con uno stage di tre settimane che gli studenti hanno svolto presso gli uffici della Direzione Regionale.

Il prof. Raffaele Perrone Capano , ordinario di diritto finanziario presso la Federico II , ha evidenziato l'importanza della collaborazione tra l'Università, l'Agenzia delle Entrate e il mondo delle professioni, soprattutto nel contesto economico attuale in cui il riferimento territoriale è l'Europa. L'estensione dei confini geografici degli scambi ha imposto l'adeguamento degli strumenti negoziali, di ordine pubblico, giudiziari, ma anche degli apparati amministrativi. La riforma della P.A., con la creazione dell'Agenzia delle Entrate, costituisce quindi una grande innovazione del nostro Paese che aveva sempre assunto come riferimento il modello burocratico della Francia. Innovazione delle strutture, integrazione delle competenze, diffusione dell'uso della tecnologia, formazione, sono stati gli obiettivi attuati dalla riforma; l'Agenzia si caratterizza per una maggiore integrazione delle conoscenze e per l'apertura e l'attenzione al cittadino contribuente. Con la DR Campania è stato avviato un percorso di dialogo per discutere di problemi comuni fornendo, ciascuno, l'apporto della propria esperienza.

Il prof. Claudio Quintano , Preside della Facoltà di Economia della "Parthenope", ha espresso apprezzamento per l'iniziativa ponendo l'accento sull'uso fondamentale della ICT ai fini della organizzazione di una struttura come quella dell'amministrazione pubblica, dando atto all'Agenzia delle Entrate di essere stata storicamente l'amministrazione che, per prima, ha puntato sulla tecnologia con la trasmissione delle dichiarazioni on-line.

Un augurio di buon lavoro è giunto dal Direttore Regionale del Veneto, Alessio Vaccariello , che si è soffermato sull'importanza del cambiamento della P.A., non solo nelle strutture, ma anche nelle politiche di sviluppo delle risorse umane con un graduale passaggio ad una condivisione della conoscenza e dei saperi all'interno dell'organizzazione.

Vivaci i passaggi scanditi dal moderatore dell'incontro, Mario Foglia , responsabile regionale delle attività di comunicazione, che ha introdotto ciascun intervento con brio e stringatezza chiamando ad intervenire le personalità presenti all'evento, anche al di fuori del programma stabilito.

Ha chiuso i lavori il dott. Orlandi, il quale, nel ringraziare tutti coloro che hanno concorso alla realizzazione del Centro, ha precisato che il polo formativo va considerato come punto di partenza per sviluppare le attività d'istituto dell'Agenzia in Campania, nella consapevolezza che concretizzare un'idea è certamente un risultato, ma svilupparne le potenzialità con una attenta gestione richiede sicuramente maggiore impegno e dedizione. Ha ringraziato tutti gli intervenuti per il lustro e lo spessore che hanno conferito all'iniziativa.

Al termine della presentazione gli ospiti sono stati guidati in visita alla Torre della Formazione dove sono state mostrate tutte le sale, l'Aula Rossa , la Sala Antares impegnata da un corso di formazione, le due Aule Informatiche e l'Aula Blu .

>> File pdfBrochure (251.48 KB)
>> File pdfComunicato stampa (62.32 KB)
>> File pdfRegolamento del Centro (924.15 KB)
>> File pdfLibretto di presentazione delle aule (3.14 MB)
>> File pdfFoto dell'evento (292.95 KB)


Menu di Documentazione